Subscribe

RSS Feed (xml)



Powered By

Skin Design:
Free Blogger Skins

Powered by Blogger

lunedì 18 agosto 2008

Il cammino di Santiago


"Perchè non lo facciamo insieme, con le gemelline nel passeggino mentre la Ilaria cammina a piedi con noi?".

E' stato il commento-proposta della mamma all'ennesima dichiarazione sospirante e sognante del papà che diceva: "Voglio andare a fare il cammino di Santiago".

"No, ma sei fuori? 600km a piedi con un passeggino doppio, su e giù per i Pirenei, e poi in mezzo al caldo umido e torrido delle pianure del nord della Spagna? No, voglio farlo da solo. Non so quando, ma lo farò".

Già, ma quando?

Adesso non è tempo per queste avventure, bisognava pensarci qualche anno fa, quando ancora noi 3 non c'eravamo e il nostro papà era più "libero" per queste avventure.

Adesso ci siamo noi e star via da casa e dal lavoro per un mese per camminare lungo il cammino medioevale che portava i pellegrini a Santiago de Compostela, dove sorge la cattedrale che ospita le spoglie dell'apostolo Giacomo, è una cosa un pò difficile da realizzare.

Ma proprio perchè difficile è alla fine ancora più bella.
Sono le scelte difficili a dare la soddisfazione maggiore, comunque vada. Perchè l'importante è tentare, provare, non darsi per vinti ancora prima di partire.
Perchè, come nel cammino di Santiago, quel che conta non è arrivare, ma camminare, mettersi in moto e provare a raggiungere il santuario di Santiago de Compostela.

Stiamo a vedere come andrà a finire.
Forse per qualche tempo questo sogno resterà chiuso dentro ad un cassetto, ma verrà il giorno che anche lui diventerà realtà.

C'è da scommetterci!

--> Santiago de Compostela su Trivago: http://www.trivago.it/santiago-de-compostela-31777

2 commenti:

Laura mlt ha detto...

Con le piccole è davvero impensabile. Deve essere un'esperienza straordinaria, quando sarà il momento poi ci racconterai.

Laura mlt ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.