Subscribe

RSS Feed (xml)



Powered By

Skin Design:
Free Blogger Skins

Powered by Blogger

lunedì 13 aprile 2009

Un tragico destino comune

Nascere gemelli scatena un turbinio di luoghi comuni che solo chi è gemello o genitore di gemelli conosce bene.
Uno di questi è l'essere legati da un destino comune, o comunque molto simile per entrambi i gemelli.

Purtroppo nel caso di 2 gemelli 25enni di Varese il destino comune è stato quello tragico della loro morte.

Leggo infatti questa sera la notizia: un paio di sere fa un ragazzo ha avuto un'incidente mortale mentre percorreva in moto la strada che solo 7 mesi fa era stata teatro della tragica scomparsa del suo fratello gemello.
Stessa strada, stessa dinamica, il luogo esatto dell'incidente diverso per poche centinaia di metri, comune il tragico destino che è costato loro la vita.

Quando si dice l'essere accomunati dal destino, purtroppo.

4 commenti:

EricaML ha detto...

E' incredibile....io adoravo le moto. Non rinnego questa mia (anzi nostra) passione ma non la rimpiango. Perchè ho perso un grande amico, perchè mio marito ormai colleziona lastre dei raggi dell'ospedale da quanto si è rotto ormai, perchè sono caduta io 2 anni fà e mi fa ancora un male cane.Mi batterò perchè i miei gemelli non vadano in moto e poi spero che Dio mi aiuti.

caia coconi ha detto...

mi vengono i brividi...

mirko ha detto...

pensiamo anche alle cose belle che i gemelli sentono tra di loro durante la vita di tutti i giorni,alle senzazioni che li fanno sentire uniti!!
purtroppo quello della fine è un destino comune a tutti...........

2Gemelle ha detto...

x Erika: che il cielo ci aiuti, Erica, hai detto bene.
A volte si prendono 1000 precauzioni ma alla fin fine serve sempre un pizzico di buona sorte.

x caia: altro che brividi, son notizie che sembrano storie. Tra l'altro stasera han fatto un servizio al TG5 al riguardo, notizia davvero incredibile.

x Mirko: per fortuna almeno la morte ci accomuna tutti, ricchi e poveri, del nord e del sud del mondo, gialli bianchi e neri.
Almeno in quell'attimo siam tutti uguali.
Un bacio a tutte le tue donne!