Subscribe

RSS Feed (xml)



Powered By

Skin Design:
Free Blogger Skins

Powered by Blogger

mercoledì 24 settembre 2008

Momenti che restano nel cuore


Commentando un post su un'altro blog ho scritto una cosa a cui sto pensando da tempo e che oggi mi è frullata per la testa tutto il giorno.

Sarà il periodo di fine estate, con le giornate che si accorciano ed il primo freddo che comincia a pungere la mattina presto, oppure sarà che con l'arrivo dell'autunno, stagione malinconica per eccellenza, anche io divento tale.

Sarà tutto questo ed altro ancora, il fatto è che pensavo a quanto siano belli i momenti che sto, anzi stiamo vivendo in questo periodo.
In questi ultimi mesi, ma anche in questi ultimi anni, da quando siamo diventati genitori.

Seguire i bambini piccoli è oggettivamente pesante, hanno ritmi (pappa, sonno) diversi dai nostri, esigenze diverse dalle nostre, necessitano di cure ed attenzioni continue.

Però ti danno anche tanto, ti fanno vivere emozioni che ti resteranno dentro per tutta la vita.

Questa estate in vacanza ho letto l'ultimo libro di Fabio Volo, Il giorno in più, nel quale ho trovato una frase bellissima.
Diceva, in sintesi, che poichè passiamo la nostra vecchiaia ricordando le cose belle vissute in gioventù, durante la gioventù bisogna darsi da fare per vivere delle belle esperienze.

E quelli che viviamo oggi, in questo periodo, sono sicuramente momenti bellissimi che ricorderemo con immensa gioia.
Ed anche un pizzico di malinconica tristezza.

Già con Ilaria a volte è così, nonostante abbia 'solo' 5 anni (quasi) e sia ancora una bambina.
Però quando sono piccini piccini e non muovono un passo senza di te, quando ti guardano con occhi gioiosi e ti sparano sorrisi fantastici, quando allungano le mani verso di te per farsi prendere in braccio... sono cose che ti riempiono il cuore di così tanto amore che quasi sembra scoppiare.

E sono ricordi che poi riprenderemo, a cui ci aggrapperemo.
Con gioia, ma anche con un pizzico di malinconia...

1 commento:

TuttoDoppio ha detto...

E' tutto fantasticamente e tragicamente vero, e la frase di Fabio Volo è veramente bella!
Non sapevo avesse pubblicato un altro libro. Domani me lo piglio!