Subscribe

RSS Feed (xml)



Powered By

Skin Design:
Free Blogger Skins

Powered by Blogger

sabato 13 marzo 2010

Multitalking

Negli ultimi anni il termine multitasking è entrato di prepotenza nel lessico quotidiano: la causa del massiccio utilizzo di questo termine è di origine informatica, e fu coniato per definire quei computer che riescono ad eseguire più operazioni (processi) contemporaneamente.

A casa mia invece ho una pupetta multitalking: quando comincia a parlare non c'è più niente da fare.
E' praticamente impossibile seguire il filo del discorso... anzi, dei discorsi: provate a pensare ad un fiume che nel suo cammino si ramifica in tanti piccoli ruscelli.
Ecco, è il paragone appropriato per rappresentare i discorsi della pupetta.

Stamattina è venuta nel lettone poco dopo le 7 facendosi spazio come suo solito, e dopo poco mi ha chiesto se dormivo.
Alla mia risposta affermativa, mi ha chiesto come facevo a dormire se le avevo risposto.

Poi ha proseguito raccontandomi qualche aneddoto simpatico su alcuni suoi compagni di scuola, arrivando infine a citare un cartoon che aveva visto nelle scorse settimane.

A quel punto ho commesso un grave errore perchè alla sua domanda: "Vuoi che ti racconto la storia del cartoon?" io ho risposto affermativamente.
Non l'avessi mai fatto!

Il racconto della storia è iniziato decretando così l'abbandono delle calde braccia di Morfeo (il Dio del sonno, non l'ex giocatore di calcio, eh!).
Qual'era il cartoon in questione?
NON-LO-SO!
NON-MI-RICORDO!

Mi son perso, lo ammetto.

Ad un certo punto i suoni della sua bellissima voce si confondevano nella mia mente ancora in stato di semiveglia, i pochi neuroni presenti invece di riscuotersi dal torpore cadevano in uno stati di trance pesante dalla quale non si sono più ripresi fino a quando non ho deciso di alzarmi ed aprire gli antoni.


La calda luce del mattino mi ha come flashato, ridandomi quel poco di lucidità che ogni mattina riesco a conservare fino al rito del cappuccino ristoratore, per me vera e propria linea di confine tra il sonno ed il risveglio.

Adesso capisco quando dicono che i figli ti ringiovaniscono... già, come ti ringiovaniscono dei piccoli elettroshock quotidiani! :-)))

6 commenti:

Marlene ha detto...

Aza...la piccolina favella gia così tanto? Allora hai decisamente trovato il tuo elisir di giovinezza!

diana ha detto...

hai ragione.....io da quando sono arrivati gioielli mi sento più vecchia...schiena a pezzi...occhiaie ....altro che giovani!!!!

2Gemelle ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
fiordicactus ha detto...

Leggendo di questa pupetta, non posso non pensare a quanto mi hanno sempre raccontato di me, che fin da piccola, parlo parlo parlo, persino dopo che mi hanno tolto le tonsille, nemmeno un minuto sono stata zitta! ;-)

Ma ero passata soprattutto per farti gli auguri per la Festa del Papà! :-)

Ciao, R
http://fiordicactus.splinder.com/

fiordicactus ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
2Gemelle ha detto...

grazie x gli auguri!