Subscribe

RSS Feed (xml)



Powered By

Skin Design:
Free Blogger Skins

Powered by Blogger

domenica 9 agosto 2009

Metti una gita domenicale in Bergamo alta via funicolare...

Oggi pomeriggio siamo tornati sul luogo del delitto, il posto della nostra città che più adoro: città alta, come noi bergamaschi affettuosamente chiamiamo il borgo medievale di Bergamo che si adagia sui colli orobici.

Ci siamo andati per
far provare la funicolare alle 2 pupette e perchè la principessa voleva provare nuovamente l'ebbrezza di questo mezzo, così dopo la siesta pomeridiana siam partiti alla volta della stazione della funicolare, a ridosso di città alta.

Non l'avessimo mai fatto...


Appena le porte della funicolare si sono chiuse, Chiara ha cominciato a piangere disperata indicando la porta e Sonia l'ha seguita a ruota.


I pochi passeggeri ci guardavano divertiti e sorridevano all'improvviso fuori programma mentre noi non sapevamo più cosa raccontare alle 2 pupette per guardarle.


Chiara poi era letteralmente disperata, il suo non era un semplice
pianto ma un vero e proprio grido lamentoso di un condannato al patibolo.
I 2 minuti scarsi di tragitto ci son sembrati un'eternità, la funicolare non arrivava mai a destinazione e noi sudavamo come dei dannati sia per il caldo bestiale all'interno della cabina sia (soprattutto!) per la situazione di estremo imbarazzo.

Quando FINALMENTE la funicolare s'è fermata un signore, probabilmente impietosito dai nostri sguardi imbarazzati, s'è offerto di portare il passeggino all'esterno mentre noi cercavamo di calmare le 2 disperate che nonostante il termine della corsa continuavano imperterrite a piangere lacrimoni grossi così.

E' bastato uscire dalla stazione della funicolare, in piazza Mercato delle Scarpe, nella fantastica città
alta, ed il peana è cessato.
Come per magia.

Ci siamo poi goduti Piazza Vecchia, il Campanone, bagnati le mani nella fontana Contarini, saliti sul balcone del Palazzo Ducale per fare un paio di foto:





































Il problema s'è ripresentato più tardi: avevamo pagato una corsa di andata e ritorno in funicolare, che fare?
Rischiare un'altro lamento funebre in compagnia di una decina di emeriti sconosciuti o sobbarcarci una discesa da città alta a piedi?

La scelta è stata facile, breve ed unanime: niente funicolare e discesa da città alta a piedi, passando dalla Fara.

Un viaggio più lungo ma... molto, molto più tranquillo.


Funicolare addio, non avrai MAI PIU' i nostri scalpi!!!

4 commenti:

diana ha detto...

Che belli questi racconti bergamaschi!!!
Forse le bimbette preferivano osservare il bel panorama lentamente e dal vivo!!!

EricaML ha detto...

Piccine... a volte prendono paura per cose che non ci aspettiamo....
Io ho sempre usato l'aspirapolvere ma ad un tratto Manuel non la vuole più vedere...ne è spaventato a morte

diggiu ha detto...

Buon onomastico a una delle tue pupette e un saluto a tutta la famiglia!
Spero che la paura sia passata. :-)

2Gemelle ha detto...

x diggiu: grazie x gli auguri!!!