Subscribe

RSS Feed (xml)



Powered By

Skin Design:
Free Blogger Skins

Powered by Blogger

lunedì 24 novembre 2008

Bambini e TV

Oggi su Repubblica.it ho trovato un'articolo interessante corredato da un decalogo stilato dalla società italiana di pediatria per noi genitori che tratta del rapporto bambino-televisione.

Mi ci rivedo nei consigli dei pediatri e anche se possono sembrare scontati, credo che ripeterli non faccia male.

Li riporto qui sotto ricordando ancora che sono presi dal sito di Repubblica.it





1. Consentire la visione dei programmi televisivi per un massimo di 2 ore al giorno.

2. Non consentire, ai ragazzi, di guardare la televisione subito prima di andare a dormire e la mattina appena svegli (in particolare se si deve affrontare una giornata scolastica).

3. Evitare di utilizzare la televisione come premio-castigo, attribuendole un "valore morale" che non le compete.

4. Scegliere insieme ai propri figli i programmi adatti a loro e motivare sempre le esclusioni. (Divieti immotivati suscitano sempre forte curiosità).

5. Essere presenti il più possibile durante i momenti in cui i figli guardano la televisione.

6. Essere sempre disponibili a parlare con i propri figli di quanto si vede in televisione ed anzi cercare di stimolarli a esprimere pareri, gusti, perplessità o timori.

7. Prestare grande attenzione alla qualità e quantità di alimenti e bevande che i ragazzi sono portati a consumare mentre guardano la TV.

8. Prestare attenzione alla postura che assumono i ragazzi mentre guardano la TV (evitare, ad esempio, che lo facciano sdraiati per terra o sul letto) e alla distanza dallo schermo (almeno 2 metri).

9. Fornire ai propri figli, quanto più possibile, alternative alla televisione (sport, passeggiate, letture, incontri con gli amici). Spesso i ragazzi si mostrano tanto attaccati alla televisione, perché rappresenta l'unico passatempo disponibile.

10. Essere sempre consapevoli che gli effetti positivi o negativi che possono dipendere dalla televisione, derivano non solo dalla qualità dei programmi, ma anche dall'uso che si fa in famiglia del mezzo televisivo.

4 commenti:

elisa ha detto...

bene che si scrivano regole, anche ieri sono incappata in una guida intelligente per i genitori (in inglese) per gestire TV e bambini.
Detto ciò a mio bimbo di 2 anni non ho ancora fatto vedere la TV e lo farò, con criterio, quando me lo chiederà. Lui ha per fortuna altri modi di intrattenersi e al massimo ogni tanto vediamo qualche video di 2 o 3 minuti su Youtube. Ma non solo cartoni, magari animali o treni che viaggiano nel deserto americano!

profumodiviola ha detto...

solo una domanda: perchè niente tv sdraiati? :O

Laura mlt ha detto...

me lo stampo questo decalogo così glielo metto sotto al naso al consorte che è un teledipendente e non vorrei mai che contagiasse i bambini...

2Gemelle ha detto...

x elisa e laura: A casa nostra la TV funziona più da soprammobile che da vero e proprio passatempo, ma fosse per me non farebbe nemmeno quel "lavoro", vista anche la pochezza dei programmi.
Molto meglio un PC ed Internet :-)

x profumodiviola: Credo che non vada vista da sdraiati per motivi di posture sbagliate. Credo.