Subscribe

RSS Feed (xml)



Powered By

Skin Design:
Free Blogger Skins

Powered by Blogger

martedì 25 novembre 2008

Mai ignorare il pianto di un bambino

Poichè è periodo di decaloghi, ve ne voglio proporre uno nel quale mi sono imbattuto oggi e che ritengo molto, molto interessante.
Per non dire basilare per qualsiasi genitore.

Si tratta delle "Dieci ragioni per rispondere a un bambino che piange" di Jan Hunt.
Non sto a copiare l'intero decalogo ma vi rimando alla pagina sulla quale l'ho letto: http://www.nontogliermiilsorriso.org/drupal/node/36

Se qualcuno ancora pensa che il pianto di un bambino va ignorato perchè segno di negatività, di bruttezza, di fastidio... beh, allora dovrebbe leggere questo decalogo e riflettere seriamente sulle proprie convinzioni, finchè è ancora in tempo.

11 commenti:

Bietolina ha detto...

Io penso che dietro ad ogni pianto ci sia un perchè!
Per esperienza solo lavorativa per ora...conosco il pianto proprio come mezzo di comunicazione...

manu e silvia ha detto...

come stanno le bimbe? ma quanto hanno adesso??
bacioni a tutti...

Rossana ha detto...

E come, COME, si può ignorare il pianto di un bambino?
Io mi chiedo persino come si possa fare urlare un bambino per "farlo addormentare". Misteri che rimangono senza una soluzione, per me.
Un bacio alle cucciole!

Laura mlt ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Laura mlt ha detto...

E' il loro modo di comunicare, come si fa ad ignorarli se piangono? Io poi (forse sono esagerata) ma soffro nel sentirli piangere e anche se c'è mio marito che se ne sta occupando, a meno che smettano subito, finisco sempre con l'intervenire.

Manu ha detto...

Ciao 2gemelle,
sono Manuel di ManuBlog. Tempo fa avevamo fatto uno scambio link,e ora, poichè ho cambiato sito ti volevo chiedere se potevi cambiare il mio indirizzo.
Sono passato da http://freemanu.blogspot.com a http://manublog.org.
Quando l'hai cambiato, dimmelo così ti aggiungo alla nuova lista di blog amici, ciao!

iuma ha detto...

ciao, mi chiamo cristina e ti leggo per la prima volta. ho letto che da voi si festeggia Santa Lucia, ma di dove sei? te lo chiedo perchè io sono una bresciana d'origine che abita a Catania da 5 anni ed aver letto di Santa Lucia mi fa sempre tanta commozione, mi fa ricordare di quando ero piccolina. complimenti per il tuo blog e per le tue bellissime bambine. ;o)

manu e silvia ha detto...

Ciao! se vuoi sul blog aggregatore(http://blogdicucina.blogspot.com/2008/11/oggi-conosciamo-meglio-le-gemelline.html) ieri è uscita la nostra intervista....
un bacione

Silvia ha detto...

Pensare che c'è chi li fa piangere come ossessi per "insegnare loro a dormire".
Mah.
Io sono del parere che il pianto sia sempre un bisogno.
Che genitore è quello che non risponde ai bisogni?
Silvia

ondamagis ha detto...

ciao Luca, come sono belle le tue piccoline! Un salutone e un bacione alle piccole pesti. Ciao

2Gemelle ha detto...

x Bietoline: d'accordissimo con te.

x Manu e silvia: le pupette stanno bene, un pò meno la maggiore alle prese con un fastidioso virus intestinale :(

x rossana e laura: impossibile ignorarlo... come si fa?

x silvia: hai pienamente ragione, anche io non condivido quel metodo.

x ondamagis: ciao carissima, noi stiamo bene e tu???