Subscribe

RSS Feed (xml)



Powered By

Skin Design:
Free Blogger Skins

Powered by Blogger

mercoledì 20 maggio 2009

Intervista a Laura, la MammaAlQuadrato



Rossana, Alessandra, Arianna ed ora Laura, la MammaAlQuadrato fresca fresca di prima festa di compleanno dei suoi panterini Mattia e Christian.

Il suo e' stato uno dei primissimi blog che abbiamo scovato in rete quando cercavamo mamme/papa' blogger alle prese con figli gemelli, e da allora non ci perdiamo nessuno dei suoi post.

Ironia ed allegria, questi sono i 2 aggettivi che sceglierei se dovessi racchiudere il suo blog in una spiegazione sintetica.
Ma lasciamo spazio all'intervista per scoprirne di piu' su di lei, il suo blog e la sua bellissima famiglia.

[Domanda]: Primissima domanda... come stai? Come va con il lavoro, che hai ripreso da poco?
Come riesci a conciliare la vita di bi-mamma con quella lavorativa?

[Risposta]: Bene grazie, sono serena.
Il lavoro procede. Farò mezza giornata fino ai primi mesi del prossimo anno per cui al momento non mi riesce difficile conciliare le due cose. Prima di riprendere avevo mille dubbi, invece allontanarmi un po’ mi fa bene: io ho modo di impegnare la testa in qualcos’altro e i bambini stanno a casa nostra con la nonna che se la cava egregiamente.
Li vedo molto sereni con lei e questo mi fa stare bene. Il prossimo anno si vedrà.

[D] Il tuo blog e' stato uno dei primissimi che abbiamo "scovato" in rete quando ho aperto il nostro Vita da Gemella.
Ci siamo presto riconosciuti in voi perche' le nostre 2 pupette sono nate a breve distanza dai tuoi 2 ometti, quindi vivevamo le stesse paure, avevamo la stessa curiosita' verso il mondo gemellare.
La domanda e': avresti mai aperto un blog se invece di 2 gemelli tu fossi stata in dolce attesa di un solo bimbo?

[R] Non lo so. Forse sì.

Se ti arrivano due bambini in una volta sola e tuo marito viaggia spesso per lavoro, tutti si aspettano che tu ti metta in casa mamma/suocera vita natural durante per sopravvivere. A me questa cosa ha sempre spaventato molto e ho capito fin da subito che volevo provare a stare da sola con i bambini anche se lui era via.
Da lì l’idea di aprire uno mio blog, dove raccontare cosa mi stavo inventando per gestire questa nuova realtà, cercando di preservare un po’ di indipendenza.

Preciso: non sono wonderwoman.
Mia mamma mi aiuta costantemente con la casa e con i bambini ma l’idea di dipendere sempre da qualcuno mi terrorizzava.

[D] Preferisci la comunicazione ed il rapporto che si instaura attraverso i blog o quello che nasce sui forum?
Ad una mamma in attesa alla ricerca di risposte quale dei 2 strumenti consiglieresti?

[R] I forum non li frequento: non mi attirano molto.
A una mamma in cerca di risposte consiglierei un libro scritto da un pediatra oppure un forum specializzato dove rispondano esperti.
Il blog lo consiglierei invece a una mamma che cerca un confronto o che ha voglia di dire la sua.

[D] Ti viene proposto di scrivere un libro partendo dal tuo blog: accetteresti?
E se si', lo struttureresti in forma di diario (come un blog e', in fin dei conti) o in forma di romanzo?

[R] Accetterei di sicuro.
Diario o romanzo che fosse, purché si mantenga lo spirito del mio blog: raccontare le micro-avventure di una mamma, forse un po’ pasticciona ma attenta.
Di una mamma che non si prende troppo sul serio, che si mette in discussione, che si finge disinvolta ma un po’ ansiosa lo è, che si diverte da matti con i suoi bambini per i quali ha perso completamente la testa.

[D] Tuo marito ti rivela che vorrebbe aprire anche lui un blog per parlare della sua vita di papa' alle prese con 2 gemelli: come reagiresti?

[R] Vorrà mica farmi concorrenza!
Comunque non lo aprirebbe mai, gli basta leggere il mio. Si diverte soprattutto se parlo di lui: finge di indispettirsi ma in realtà si compiace di quello che scrivo. Effettivamente lo critico spesso ma, come si dice, chi disprezza, compra.

[D] Qual'e' la cosa piu' buffa e divertente che ti e' accaduta grazie al tuo blog (commenti, email ricevute, ecc...)?

[R] Ho ricevuto una mail da una persona che digitando la parola quadrato, alla ricerca di informazioni sulla figura geometrica, è finita per caso sul mio blog. Mi scrisse che in mezzo a tanta matematica e razionalità, ne era rimasto piacevolmente colpito.
Ho pubblicato immediatamente il testo di quel messaggio perché mi aveva sorpreso e divertito molto.


[D] Come noi hai in casa 2 gemelli: dal tuo punto di vista di bi-mamma, cosa rende l'esperienza di essere genitore di 2 gemelli cosi' diversa ed unica rispetto a quella di essere genitore di un singolo figlio?

[R] Credo sia un’esperienza del tutto particolare e almeno per i primi anni NON equiparabile a quella di due figli vicini di età.
Ogni tanto ci domandiamo ancora “ma ti rendi conto che sono due?” (a volte ce lo chiediamo anche noi, N.d.R.).

Guardare due bambini così piccoli interagire tra di loro, cercarsi con lo sguardo è una cosa incredibile. Quando sono in cameretta da soli e dalla sala li sentiamo ridere, ci si apre il cuore.

[D] Argomento educazione dei figli: che rapporto hai con la sculacciata? Pensi che ogni tanto una serva, oppure credi che ci si debba armare di santa pazienza e cercare sempre di spiegare ai propri figli cosa fare/non fare e perche'?

[R] Dai miei genitori non ho mai ricevuto una sberla o una sculacciata e io farò lo stesso con i miei figli. Magari in futuro una sculacciata in un momento di rabbia scapperà ma in linea di principio non lo ritengo un metodo educativo.

[D] Cosa ti manca di piu' del tuo periodo pre-mamma? E quale delle cose scoperte dopo essere diventata mamma avresti invece voluto scoprire prima?

[R] Del prima mi mancano: il tempo per la cura di me o forse la voglia di dedicarmi alla causa; la lettura perché mi manca la concentrazione; la possibilità di uscire così, su due piedi (ormai siamo una tribù…).

In merito al dopo, ero ben consapevole che la mia vita sarebbe cambiata radicalmente. Sulla gestione di due bambini insieme mi ero fatta una visione talmente catastrofica che tutto quello che è venuto dopo mi è sembrato una passeggiata.

[D] Ultima domanda: tra qualche anno farai leggere il tuo diario online ai tuoi bimbi? Come pensi che reagiranno?

[R] Magari gli farò vedere le fotocronache: nei post fotografici sono sempre ritratti insieme. I post più significativi e quelli più spiritosi potrei stamparli e metterli da parte per quando saranno grandi.
Censurerò senz’altro i post un po’ paturniosi, che in genere scrivo nel periodo pre-mestruale.


Un grazie di cuore a Laura per la sua disponibilita', un saluto al marito ed un bacione grande grande ai suoi 2 panterini Christian e Mattia (a proposito, Laura, tra qualche anno dobbiamo organizzare un'incontro tra le nostre 2 pupette ed i vostri 2 panterini :-) ).




Precedenti interviste:

- a Rossana di In Punta di Piedi

- ad Alessandra di MammaCheCasino!

- ad Arianna di TuttoDoppio+1

7 commenti:

mamma al quadrato ha detto...

Grazie mille a te, Luca. Metto subito il link sulla mia pagina: tocca tirarsela un po'!
Per l'incontro bi-gemellare (si dice così?) si farà di sicuro! :)

Rossana ha detto...

Bellissima intervista!
Bravo Luca per la scelta! ;)

beba ha detto...

Ah ho capito tutta questa intervista è per indorarti la futura suocera eh?
scherzi apparte bella intervista!!

2Gemelle ha detto...

eheheh, hai capito tutto beba! :D

TuttoDoppio ha detto...

bella bella bella! Avanti, ancora!

valewanda ha detto...

complimenti Luca bell'intervista! Valentina

Silvia - Mamma Imperfetta ha detto...

Bella Luca, divertente e interessante.
Permette di conoscere meglio sia te che le persone che intervisti.