Subscribe

RSS Feed (xml)



Powered By

Skin Design:
Free Blogger Skins

Powered by Blogger

domenica 15 febbraio 2009

Un tranquillo week-end di paura


Non siamo ai livelli del
film citato nel titolo (tra l'altro con protagonista Jon Voigt, il papà di Angelina Jolie, tanto per restare in tema di gemelli...) ma questo week-end qualche preoccupazione ce l'ha portata.

Sabato pomeriggio ma sopratutto sabato notte qualcuno ha suonato il nostro campanello di casa.
Se nel caso del pomeriggio abbiamo pensato ad una ragazzata, quanto successo la scorsa notte ci ha un poco allarmato.
Tra l'altro il campanello è rimasto incastrato per cui non smettava di suonare, e ritrovarsi alle 2:30 di notte con il suono incessante del campanello di casa non è stata una bellissima esperienza.

Per fortuna la giornata di oggi è stata più tranquilla.
Sono venuti i nonni paterni a pranzare da noi e le pupette si son fatte coccolare per bene, come solo loro san fare in queste occasioni.

Adesso speriamo di trascorrere una notte serena, anche perchè le bimbe sono (nuovamente) raffreddate e le ultime 2 notti non sono state il massimo, campanello di casa a parte.

Insomma, non ci facciamo mancare niente, sembra che dalle nostre parti sia vietato annoiarsi.
Mannaggia...

9 commenti:

mammaalquadrato ha detto...

Mi auguro che anche la scampanellata avvenuta questa notte sia stata una ragazzata, anche se come scherzo mi sembra decisamente di cattivo gusto. Come dici tu, non ci si annoia mai!

Alessandra ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessandra ha detto...

Che bast****...spero tu gli abbia augurato una bella dissenteria...

Improvvisamente in quattro ha detto...

Mi auguro anch'io fosse uno scherzo... e comunque uno scherzo veramente di cattivo gusto!

aspirantemamma ha detto...

che scherzo stupido!!!

Rossana ha detto...

Bah, che idioti.
Un bacio alle piccole raffreddate.

fiordicactus ha detto...

Che tempi . . . una volta era al mese di maggio che si girava suonando i campanelli dopo il rosario! ;-)

Un sabato notte, con due figlie che abitano fuori casa e il figlio che esce, suona il cellulare, una che aveva sbagliato numero e cercava "Mario" . . . ho spento il telefonino, ma avevo il cuore in gola! ;-)

Ciao, R

beba ha detto...

c'è gente che si diverte in maniera stupida.
gli cascassero le manine...

Mamma ha detto...

Ha ha ha! Dobbiamo essere gemelle pure noi! Anche io ho pubblicato un post sulle nottate in bianco e i film di paura! Certo che con due.... non voglio immaginare!
Ciao ciao!